Capitolo 5 – 22 agosto 2012

CRESCERE È UNA TUA SCELTA – CAPITOLO 5

5Ottenere la performance ottimale

La vostra visione diventera chiara solo quando guarderete nel vostro cuore. Chi guarda all’esterno, sogna. Chi guarda all’interno, apre gli occhi.
– Carl Jung

Per ottenere una performance ottimale dovete domandarvi regolarmente: “Sono io che gestisco la mia attività o è l’attività che gestisce me?”. Ai Consulenti Finanziari viene spesso chiesto di delineare un business plan che presenti la loro visione, il loro piano complessivo, la loro strategia e le loro tattiche per attrarre clienti e investimenti. Nella mia esperienza, sarebbe meglio se ai Consulenti Finanziari venisse chiesto di preparare un analogo piano di vita, comprendente l’impatto sulla loro vita personale, sociale e spirituale.
Domandatevi:

• Cosa ha piu valore per me nella vita?
• Cosa mi motiva?
• Quali principi dettano le mie decisioni?
• Cosa voglio ottenere in definitiva nella vita?
• Qual’è la mia missione nella vita?
(2007 True Wealth Community)

Creare un piano di vita vi aiuta a mantenere la prospettiva di tutti gli aspetti della vostra realtà e vi consente di misurare la vostra performance sulla base degli obiettivi importanti. Naturalmente, dovreste adattare la vostra vita di conseguenza quando questi obiettivi non vengono realizzati, ma è anche essenziale premiare se stessi e la propria famiglia quando essi vengono raggiunti.

Chiaramente, il successo significa cose diverse per persone diverse. Si può misurare il successo in base alla ricchezza, alla performance, al senso di realizzazione personale, o a tutte e tre le cose. Quando siete in grado di mantenere il giusto equilibrio tra casa, relazioni personali, salute e lavoro, avete gettato le basi ottimali per conseguire la miglior performance.

Se affrontate le difficoltà con una visione equilibrata della realtà potete superarle più facilmente e avere successo sul lungo periodo. Quelli che hanno lavorato in questo settore per diversi anni comprendono che emotivamente può essere come stare sulle montagne russe, con molti alti e una buona dose di bassi. Col passare degli anni si diventa più saggi e più umili e si impara dagli errori. Alcuni Consulenti Finanziari ricercano il sostegno di altri Consulenti Finanziari, gestori o mentori per discutere delle sfide e degli obiettivi di vita e per mantenere una visione equilibrata della propria vita.

Per Mihaly Csikszencmihalyi lo stato di performance ottimale si raggiunge quando si vive in un “flusso”, completamente assorti nell’attività al punto tale che si perde il senso del tempo e si prova un grande senso di soddisfazione. È immensamente gratificante avere un senso di focalizzazione che non costa fatica in cui i pensieri si susseguono, si è pienamente coinvolti utilizzando le proprie capacità al massimo e questo ci permette di raggiungere il successo. Mirando a raggiungere il nostro “flusso” scopriremo ciò che ci rende veramente felici e quali specifiche attività ci aiutano a mantenere tale flusso.

Nella vostra attività, avete le persone giuste nelle giuste posizioni? Queste persone hanno le giuste competenze? II lavoro che fanno ogni giorno li appassiona?

II flusso è definito da:

  1. Chiari obiettivi (aspettative e regole sono comprensibili; gli obiettivi sono raggiungibili ed allineati adeguatamente con le competenze e le capacità del singolo).
  2. Concentrazione e focalizzazione, un elevato grado di concentrazione su un ambito limitato (una persona impegnata nell’attività avrà l’opportunità di focalizzarsi e andare a fondo).
  3. Una perdita del senso di autocoscienza, la fusione di azione e consapevolezza.
  4. Distorsione della percezione del passare del tempo, la propria esperienza soggettiva del tempo è alterata.
  5. Feedback diretto e immediato (successi e fallimenti nel corso dell’attività sono evidenti, quindi il comportamento può essere corretto all’occorrenza).
  6. Equilibrio tra livello di capacità e sfida (l’attività non è né troppo facile né troppo difficile).
  7. Un senso di controllo personale sulla situazione o sull’attività.
  8. L’attività è intrinsecamente gratificante, pertanto l’azione non costa fatica.
  9. Gli individui sono assorti nella loro attività e l’attenzione è focalizzata esclusivamente sull’attività stessa, con una fusione perfetta di consapevolezza e azione.

(Csikszentmihalyi, 1975. p. 72)

Chiaramente, i Consulenti Finanziari di maggiore successo hanno una relazione simbiotica tra la vita professionale e quella personale, ma trascurare l’effetto che la vostra vita personale ha sull’attività è poco lungimirante. Altrettanto importante è condividere il proprio programma di vita con le persone che ci stanno intorno e che hanno un effetto diretto sui nostro benessere, affinché possano comprendere cosa stiamo tentando di ottenere. II sostegno della famiglia è vitale: i nostri cari hanno un chiaro interesse nel nostro successo.

Rispettando l’equilibrio tra vita lavorativa e vita personale possiamo ottenere un maggior grado di armonia fisica, emotiva e spirituale e beneficiare di maggiori soddisfazione e successo. Reinventarsi stabilendo nuovi obiettivi e nuove sfide richiede lo sviluppo di nuove capacità o l’affinamento delle capacità esistenti. Ciò aiuta a sua volta voi e il vostro team a rimanere concentrati e a ottenere maggiore successo per la vostra attività, i vostri c1ienti, la vostra famiglia, la vostra comunità e gli istituti di beneficenza che sostenete.

Vai a inizio pagina